Radar Pioggia Italia
by Protezione Civile







IntensitÓ di pioggia superficiale stimata (SRI) [mm / h]






Piattaforma radar


Radar-DPC è la piattaforma del Dipartimento della Protezione Civile che consente di visualizzare, a scala nazionale, sia i fenomeni  in corso sia quelli registrati nelle ultime 24 ore attraverso  l'elaborazione, in tempo reale, di dati grezzi provenienti dalla rete radar nazionale, dalla rete delle stazioni pluviometriche e termometriche, dai dati satellitari e dalla rete di fulminazioni. Alla produzione di questi dati partecipano, insieme al Dipartimento, le Regioni attraverso la Rete dei Centri Funzionali, l'Enav-Ente nazionale per l'assistenza al volo e l'Aeronautica Militare.
Sulla mappa è possibile impostare un prodotto di base scegliendo tra:
  • VMI (Vertical Maximum Intensity) e SRI (Surface Rainfall Intensity) per conoscere le zone dove sono in corso fenomeni di un certo rilievo. I dati si aggiornano ogni 5 minuti;
  • TEMP per visualizzare la mappa delle temperature registrate al suolo dalle stazioni termometriche a terra. Si aggiorna ogni 60 minuti;
  • SRT (Surface Rainfall Total), che rappresenta le cumulate di precipitazioni registrate nelle ultime 1,3,6,12, 24 ore integrando i dati della rete radar con i dati delle  stazioni pluviometriche a terra . Si aggiorna ogni 60 minuti.
A seconda del prodotto scelto varia la legenda in mappa.
L'utente - che può scegliere di visualizzare la mappa anche su uno sfondo scuro (DarkBaseMap) - può sovrapporre al prodotto impostato altre informazioni, scegliendo tra:
  • DPC - IR (Infrared) 10.8 che rappresenta la copertura nuvolosa attraverso l'elaborazione di un dato satellitare sul canale dell'infrarosso. Si aggiorna ogni 5 minuti;
  • LTG (Lightning) che rappresenta la mappa dei fulmini. Si aggiorna ogni 10 minuti;
  • WIND AMV (Atmospheric Motion Vector) che rappresenta la Direzione e l'intensitàá del vento in quota attraverso l'elaborazione di un dato satellitare. Si aggiorna ogni 20 minuti;
  • DPC - HRD (Heavy Rain Detection), visualizzabile impostando, come prodotto di base, il VMI o l'SRI, individua le aree dove sono in corso fenomeni di un certo rilievo, classificati secondo un Indice di Severitàá, e visualizza la loro possibile traiettoria nel brevissimo termine. Si aggiorna ogni 5 minuti.
Spuntando la funzionalitàá "Radar"Ł è possibile infine verificare dove sono collocati gli apparati e se sono tutti funzionanti.
Tra le funzionalitàá presenti in questa piattaforma è possibile:
  • ricercare un indirizzo specifico sul territorio nazionale;
  • scaricare i dati relativi al prodotto di base scelto;
  • osservare l'animazione delle immagini acquisite nelle 24 ore.
E' possibile inoltre attivare o disattivare le notifiche degli aggiornamenti sulla mappa.
A questo link è disponibile la documentazione sulla piattaforma e sui prodotti visualizzabili.
Per approfondire le funzionalitàá della Piattaforma Radar è disponibile, sul canale youtube di questo Dipartimento, un video tutorial.

I radar che concorrono attualmente alla Rete Radar Nazionale:
Radar del Dipartimento della Protezione Civile operativi
Monte Crocione (LU)
Monte Pettinascura (CS)
Monte Serano (PG)
Monte Il Monte (CH)
Monte Zoufplan (UD)
Monte Lauro (SR)
Aeroporto dello Stretto (RC)
Aeroporto di Fontanarossa (CT)

Radar regionali
Bric della Croce (TO)
Settepani (SV)
Gattatico (RE)
S. Pietro Capofiume (BO)
Monte Grande (PD)
Concordia Sagittaria (VE)
Monte Macaion (BZ)
Fossalon (GO)
Monte Rasu (SS)
Monte Midia (AQ)

Radar dell'Aeronautica militare (in manutenzione straordinaria)
Brindisi
San Giusto (PI)
Grazzanise (CE)
Decimomannu (CA)

Radar dell'Enav
Linate (MI)
Fiumicino (RM)